Chi Siamo - Mission

La legge 10 del 1991 integrata dal DPR 74/2013 stabilisce che i Comuni con più di 40.000 abitanti e le Province, per la restante parte del territorio, debbano effettuare i controlli relativi al rendimento di combustione degli impianti termici e debbano poi verificare, alle cadenze stabilite, l’osservanza delle norme, anche avvalendosi di organismi esterni aventi specifica competenza tecnica. Pertanto la Provincia di Ancona e il Comune di Ancona, avendo una popolazione superiore a 40.000 abitanti, sono identificate come Autorità Competente ai sensi dell'art. 2 della LR 19/2015, la legge della regione Marche che regolamenta la verifica ed il controllo degli impianti termici negli edifici in attuazione al citato DPR 74/2013.   Con la deliberazione del Consiglio Provinciale n° 14 del 28/03/2017 e con deliberazione del Consiglio Comunale n° 13 del 31/01/2017, la Provincia di Ancona e il Comune di Ancona hanno approvato l'affidamento in house providing del servizio di controllo e ispezione impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici ricadenti rispettivamente nel territorio provinciale di Ancona, ad eccezzione dei territori comunali di Jesi e Senigallia, e nel territorio comunale di Ancona alla società M&P Mobilità Parcheggi S.p.A. che assume pertanto il ruolo di SOGGETTO ESECUTORE.

Leggi tutto...

Informazioni Generali

I nostri uffici sono situati in Via Scrima 29 – 60127 AnconaL'orario di apertura al pubblico è il seguente: lunedì giovedì e sabato dalle ore 9.30 alle ore 12.30.Per informazioni è possibile contattare il seguente numero di telefono 071 2818645   nei soli giorni di giovedì e sabato dalle ore 9.30 alle ore 12.30,
oppure inviare una mail al seguente indirizzo  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .         

scarica l'informativa alla cittadinanza: link alla brochure

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito della Regione Marche al seguente link:http://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Energia/Impianti-termici

Leggi tutto...

Accesso ai servizi telematici

La Provincia di Ancona con il Decreto del Presidente della Provincia di Ancona n° 52 del 26/04/2017 e il Comune di Ancona con Determina Dirigenziale n° 246 del 06/02/2017 hanno stabilito che la trasmissione all'autorità competente e quindi al soggetto esecutore individuato (M&P), dei dati e documenti previsti dalla LR 19/15, dovrà avvenire esclusivamente in maniera telematica attraverso il portale http://portal.ancona.iter-web.it  e che ogni altra modalità non sarà ritenuta valida.

COME FARE PER ACCEDERE AI SERVIZI TELEMATICI

Se sei un manutentore già registrato per il Comune di Ancona:  hai già ricevuto l'e-mail con indicate le modalità di accesso al portale senza dover inserire di nuovo i dati anagrafici, fiscali, tecnci ecc.

Se sei un manutentore non ancora registrato:  è necessario effettuare l'operazione di registrazione sul portale http://portal.ancona.iter-web.it cliccando su registrarti  e seguendo le istruzioni. Nota che al termine della registrazione verrà richiesto l'invio della scansione della Visura Camerale con l'indicazione dell'abilitazione di tipo C e solo dopo aver ricevuto tale documento la M&P provvederà alla "validazione" all'accesso.

Leggi tutto...

Modalità di pagamento e distribuzione dei bollettini

La distribuzione dei bollini avverrà solo se gli stessi saranno pagati al momento del ritiro (o prima tramite bonifico bancario), attraverso Contanti, Bancomat/Carta di credito e Assegni.
Non sarà possibile ottenere dilazioni di pagamento.I pagamenti tramite bonifico potranno essere effettuati alle seguenti coordinate bancarie:
IBAN: IT 03 U 03111 02691 0000 0000 3670 - UBI  BANCA
Indicando la causale: acquisto bollini Ditta: xxxx xxxx srl.

IMPORTANTE: all'atto dell'acquisto i manutentori dovranno specificare il numero di bollini destinati agli usi abitativi privati e quelli destinati ad uso diverso dall'abitativo come specificato nella nota in calce.I bollini saranno in vendita presso il nostro ufficio in V.Scrima 29 Ancona (stessa sede dove vengono rilasciati anche i permessi di sosta per residenti e attività artigianali).

Orario di apertura dell’ufficio PER LA CONSEGNA DEI BOLLINI: dalle h 8.30 alle h 13.00, dal lunedì al sabato compreso.

                                                                                       Costo dei Bollini

                                                                              GENERATORI DI CALORE A FIAMMA

 

POTENZA UTILE NOMINALE

COMPLESSIVA DELL'IMPIANTO(KW)

CONTRIBUTO

         (€)

FINO A 100 14,00
DA 101 A 200 56,00
DA 201 A 300 98,00
SUPERIORE A 300 140,00

 

 

ALTRE TIPOLOGIE DI IMPIANTO

                          TIPOLOGIA IMPIANTO CONTRIBUTO (€)

   Impianti con macchine Frigorifere/pompe di calore

aventi potenza utile nominalecomplessiva fino a 100KW

14,00

impianti con macchine frigorifere/pompe di calore aventi potenza

utile nominale complessiva >100KW

56,00
Impianti alimentati da teleriscaldamento 14,00
Impianti cogenerativi 56,00

NOTA BENECome ben noto, gli importi del segno identificativo, che variano a seconda della potenza e del tipo di impianto, pur venendo anticipati dalle ditte di manutenzione, sono in realtà a carico del consumatore finale al quale viene addebitato l’importo pagato per suo conto, come somma “non imponibile Iva ex art.15, DPR 633/72”. La società M&P, invece, deve addebitare l’Imposta sul valore aggiunto ovviamente calcolata scorporando la percentuale dell’aliquota d’imposta dal valore del bollino, ed emettere fattura intestata al manutentore che ritira i bollini.La novità consiste nell’applicazione dell’Iva in fattura in maniera differenziata: 10% o 22%, a seconda se si tratti, rispettivamente, di un bollino destinato ad un impianto per uso abitativo privato, oppure no. In altre parole avremo 2 serie di bollini: SERIE VERDE: Bollini destinati agli usi abitativi privati;
SERIE GIALLA: Bollini destinati ad uso diverso da quello abitativo.

Gli importi a disposizione sono tutti quelli previsti dalla legge Regionale, ovvero:

 

COLORE                  VERDE                                                     
SERIE A B C D
Valore bollino, EURO= 14 56 98 140
COLORE GIALLO      
SERIE E F G H
Valore bollino, EURO= 14 56 98 140

Inoltre sul bollino stesso verrà indicato esplicitamente l’uso a cui è destinato e l’aliquota iva a cui è assoggettato l’importo esposto.
Sarà ogni singolo manutentore, al momento dell’acquisto o della prenotazione, ad indicare i quantitativi dell’uno o dell’altro tipo necessari.
Se le quantità non si rivelassero coerenti con le necessità, nessun problema per il manutentore  che potrà ottenere un  cambio tra un tipo ed un altro di bollino.Per ulteriori informazioni rivolgersi a:Mobilità e Parcheggi s.p.a.
Via Senigallia 18 – 60127 Ancona
Tel. 071 2818645
fax. 071.28.14.395

 

 

Leggi tutto...

Normative

EUROPEA


•    DIRETTIVA 2002/91/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 16 dicembre 2002 sul rendimento energetico nell'edilizia  
•    DIRETTIVA 2010/31/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 19 maggio 2010 , sulla prestazione energetica nell’edilizia
•    DIRETTIVA 2012/27/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 ottobre 2012 , sull'efficienza energetica, che modifica le direttive 2009/125/CE e 2010/30/UE e abroga le direttive 2004/8/CE e 2006/32/CE (Testo rilevante ai fini del SEE)

NAZIONALE


•    DECRETO LEGISLATIVO 4 luglio 2014, n. 102 - Attuazione della direttiva 2012/27/UE sull'efficienza energetica, che modifica le direttive 2009/125/CE e 2010/30/UE e abroga le direttive 2004/8/CE e 2006/32/CE. (14G00113) (GU n.165 del 18-7-2014).
•    DECRETO MINISTERIALE 10 febbraio 2014 - Modelli di libretto di impianto per la climatizzazione e di rapporto di efficienza energetica.  
•    LEGGE 3 agosto 2013 , n. 90 - Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63, recante disposizioni urgenti per il recepimento della Direttiva 2010/31/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 maggio 2010, sulla prestazione energetica nell’edilizia per la definizione delle procedure d’infrazione avviate dalla Commissione europea, nonché altre disposizioni in materia di coesione sociale.
•    DECRETO-LEGGE 4 giugno 2013, n. 63 - Disposizioni urgenti per il recepimento della Direttiva 2010/31/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 maggio 2010, sulla prestazione energetica nell'edilizia per la definizione delle procedure d'infrazione avviate dalla Commissione europea, nonché altre disposizioni in materia di coesione sociale.
•    DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 16 aprile 2013, n. 74 - Regolamento recante definizione dei criteri generali in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e per la preparazione dell'acqua calda per usi igienici sanitari, a norma dell'articolo 4, comma 1, lettere a) e c), del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192.
•    DECRETO LEGISLATIVO 19 agosto 2005, n. 192 - Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell'edilizia.
•    Ministero dello Sviluppo Economico - FAQ: efficienza energetica degli impianti di climatizzazione invernale ed estiva


REGIONALE


•    DELIBERA DI GIUNTA n. 1566 del 19/12/2016 - Oggetto: Art. 18, comma 6-bis della L.R. 20 aprile 2015, n. 19 "Norme in materia di esercizio e controllo degli impianti termici degli edifici" - Approvazione criteri ed indirizzi per la corretta applicazione della L.R. 19/2015 in caso di impianti termici disattivati o inattivi per crollo, inagibilità o sgombero degli edifici.
•    LEGGE REGIONALE 2 maggio 2016, n. 10 - Modifiche alla legge regionale 20 aprile 2015, n. 19 "Norme in materia di esercizio e controllo degli impianti termici degli edifici
•    DELIBERA DI GIUNTA n. 1214 del  30/12/2015 – Oggetto: Disposizioni per l’introduzione e regolamentazione della procedura telematica di cui all’art. 11, comma 4, della L.R. 20 aprile 2015, n.19 “Norme in materia di esercizio e controllo degli impianti termici degli edifici”, e conseguente istituzione del relativo sistema informativo “MarBol”.
•    DDPF n. 148/EFR del 29/12/2015 - Decreto del Dirigente della P.F. Rete elettrica regionale, Autorizzazioni energetiche, Gas ed Idrocarburi - Oggetto: L.R. 20/04/2015, n. 19 “Norme in materia di esercizio e controllo degli impianti termici degli edifici”. Proroga al 30/06/2016 termine invio Dichiarazioni Avvenuta Manutenzione relative alle manutenzioni del periodo 01/01/2015 – 31/05/2016.  
•    DDPF n. 108/EFR DEL 01/10/2015 - Decreto del Dirigente della P.F. Rete elettrica regionale, Autorizzazioni energetiche, Gas ed Idrocarburi - Oggetto: L.R. 20/04/2015, n. 19 “Norme in materia di esercizio e controllo degli impianti termici degli edifici”. Proroga al 31/12/2015 termine invio Dichiarazioni Avvenuta Manutenzione relative alle manutenzioni del periodo 01/01/2015 - 30/11/2015
•    DDPF n. 61/EFR del 04/06/2015 - Decreto del Dirigente della P.F. Rete elettrica regionale, Autorizzazioni energetiche, Gas ed Idrocarburi  – Oggetto: Legge Regionale 20 aprile 2015, n. 19 - Norme in materia di esercizio e controllo degli impianti termici degli edifici – Approvazione modelli
•    LEGGE REGIONALE 20 aprile 2015, n. 19 - Norme in materia di esercizio e controllo degli impianti termici degli edifici
•    DELIBERA DI GIUNTA n. 1837 del 15/12/2008 – Oggetto: Criteri per l´attuazione della LR n. 9/2008 per il controllo degli impianti termici degli edifici nel territorio della Regione Marche
•    LEGGE REGIONALE 27 maggio 2008, n. 9 - Disposizioni in materia di controllo degli impianti termici degli edifici

Leggi tutto...

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo